Sguardi di Confine

Un’intervista per poterci avvicinare all’educazione nella Repubblica Democratica del Congo, grazie alla collaborazione con Geographica Research Association. Siamo con una studentessa di G3 (economia e gestione finanziaria) all’università di Kindu/Maniema che ci aiuterà nello scopo, rispondendo a tutte le nostre domande.

Buongiorno, come ti chiami?

“Buongiorno, mi chiamo Masudi Solange Anne Marie”.

Grazie di essere venuta e di essere disponibile per partecipare alla nostra intervista. Quali sono i tuoi sogni?

“I miei sogni sono, innanzitutto, quello di studiare per diventare ambasciatrice internazionale e, dopo aver terminato la sfida, devo trovare un marito”.

Per realizzarli, cosa devi fare?

“Devo essere regolare al corso e devo dedicarmi a delle attività della chiesa e devo pure implorare Dio. Così questo potrà aiutarmi a raggiungere l’obiettivo”.

Non pensi di trovare un ostacolo per la realizzazione dell’obiettivo?

“Sì, gli ostacoli sono numerosi. Prima di tutto mi trovo con uno scarso livello finanziario e così sono il bersaglio dei miei professori. Inoltre, se mi dimostro molto intelligente, certi professori faranno di tutto per provarci con me e, se io mi rifiuto, mi fanno fallire. Se non prendo seriamente i miei studi, sarò pronta a tutto, visto che non ho molta fiducia in me stessa”.

Quindi, queste condizioni possono essere un ostacolo o, ovviamente, a causa di queste mancanze non possiamo evolverci. Quali sono i pericoli che incontrano alcune ragazze per studiare, anche quelle che hanno le risorse finanziarie?

“Se una ragazza è nata in una famiglia che rinnega la figura femminile pensando che è un ragazzo ad essere la speranza della famiglia, questa situazione può rivelarsi problematica”.

Quindi ci sono ragazze che non si preoccupano di studiare e si mettono a rubare o entrano nel giro della corruzione, problema della moneta corrente al giorno d’oggi. Visto che stiamo realizzando un’intervista della nostra associazione, Geographical Research Association, quale messaggio vuoi dare alle ragazze che ci stanno ascoltando?

“Il messaggio che voglio dare è che devono innanzitutto darsi agli studi e anche chiedere alla nostra associazione di dare degli aiuti. Le ragazze devono rispettarsi e farsi rispettare a scuola. Ad esempio, qui c’è stato anche un tragico fatto di un ragazzo che ha pubblicato le foto delle ragazze della città con le quali è andato a letto. È una vergogna e un disonore…”.


Geographical Research Association ha già supportato molte persone, fa molta azione nel mondo e manifesta ancor di più i desideri di essere sostenuti e accolti da  per andare avanti, specialmente qui in Congo a Kinshasa. Grazie e arrivederci cara Anne Marie, continua con il tuo coraggio e la sua determinazione, puoi star sicura che Gra farà il possibile per la promozione della gioventù. Porta il messaggio di Gra ai tuoi amici e ai tuoi colleghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *