sguardi-di-confine-logo

I. Capitanio

Nata nel 1994, ho conseguito la laurea magistrale in Lingue e letterature comparate europee ed extraeuropee nel 2019 all’università di Verona.

Penso tutto l’anno a quando sarà il prossimo viaggio e, nel frattempo, mi prendo cura delle mie piante.

Sguardi di Confine è un progetto che unisce i miei interessi per le tematiche che affronta di critica sociale e riflessione, in prospettiva di allontanarsi dal pregiudizio. Citando il mio libro preferito, Invisible monsters di Chuck Palahniuk, “voglio essere al di fuori delle etichette. Non voglio che tutta la mia vita sia compressa in un’unica parola. Una storia. Voglio trovare qualcos’altro, che non si possa conoscere, un posto che non sia sulla mappa. Una vera avventura”.