“Immaginaria, International Film Festival of Lesbians & Other Rebellious Women” –
sguardi-di-confine-logo

Immaginaria, il primo festival internazionale di cinema indipendente a tematica lesbica e femminista in Italia presenta la sua tredicesima edizione in una nuova veste “4.0”.

“Immaginaria – International Film Festival of Lesbians & Other Rebellious Women” quest’anno si svolgerà dal 27 al 29 aprile, alla Casa del Cinema, a RomaRealizzata dall’associazione no-profit Visibilia in partnership con il Festival Mix Milano, Immaginaria, come da sua tradizione, ospiterà opere di registe di tutto il mondo.

Lo scopo è offrire uno sguardo differente sulla centralità delle donne in ogni cultura, condizione e orientamento sessuale nei processi di evoluzione politica e sociale. Quest’anno la rassegna debutta con il patrocinio di Roma Capitale, una città indissolubilmente legata al mondo del cinema, in una location prestigiosa come quella di Villa Borghese.

Immaginaria 4.0

In questa tredicesima edizione, Immaginaria diventa Immaginaria 4.0 per sottolineare una nuova energia e una veste intergenerazionale, per dare ancora più spazio al talento delle donne e alla loro capacità di raccontarsi con intelligenza, ironia e forza. Anche per questo motivo, il Festival ha scelto Grazia Di Michele come testimonial d’eccezione. La cantautrice romana, da sempre impegnata a favore delle donne, con la sua spiccata sensibilità verso le diversità, è un’artista che unisce le generazioni e rappresenta bene i valori di Immaginaria. Qui il suo videomessaggio

Immaginaria Film Festival

“Donne in Corto”

Quest’anno ci sarà spazio anche per un concorso dedicato ai cortometraggi italiani. “Donne in Corto” nasce per promuovere la produzione indipendente delle filmmaker e registe italiane attraverso un cortometraggio di fiction a tematica lesbica o femminista della durata massima di 15 minuti. I corti selezionati saranno proiettati durante Immaginaria e successivamente proposti all’interno del circuito internazionale dei Festival LGBTQ.

Inoltre, durante il Festival una Giuria Giovane proveniente dalle Scuole di Cinema di Roma assegnerà un Premio al Migliore Cortometraggio.

Partecipare e sostenere Immaginaria 4.0

Immaginaria 4.0 è un progetto no-profit che ha lanciato una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma Produzioni Dal Basso. Facendo una donazione è possibile prenotare le tessere di ingresso a tutte le iniziative del Festival.

25 anni di attività per le donne

Fondata nel 1993 a Bologna dall’Associazione Culturale Lesbica Visibilia, Immaginaria nel corso degli anni ha ospitato più di 1000 film da tutto il mondo. Dopo una parentesi in cui ha curato diversi eventi cinematografici all’interno di altre manifestazioni, lo staff storico del Festival nel 2018 ha deciso di ripartire con Immaginaria 4.0 perché “non bisogna mai fare cadere il sogno” dice Cristina Zanetti, responsabile del Festival insieme a Debora Guma ed Elena Rossi. “La nostra indimenticabile fondatrice Marina Genovese ci ha lasciato questa eredità e noi dobbiamo accettarla e trasmetterla alle giovani donne che verranno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *